stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Quella radio in via Ciaculli non era clandestina", annullato il sequestro
RIESAME

"Quella radio in via Ciaculli non era clandestina", annullato il sequestro

di

"Non esiste e non è mai esistita nessuna radio clandestina gestita dal mio assistito. Il provvedimento di sequestro della strumentazione è stato annullato per mancanza di motivazione dal Tribunale del Riesame di Palermo con ordinanza del 29 giugno scorso". A chiarirlo l'avvocato Antonino Cacioppo in merito all'operazione compiuta dai carabinieri della stazione Brancaccio nei giorni scorsi, con il deferimento in stato di libertà di B.r., 44enne, palermitano, per violazione del codice delle comunicazioni elettroniche, furto aggravato e danneggiamento.

I militari, coadiuvati dai funzionari del ministero dello sviluppo economico, erano intervenuti in via Ciaculli dove individuavano un’antenna fuoriuscire da un’abitazione. La stazione radio era stata disattivata e la relativa strumentazione è stata sequestrata. Il 29 giugno, come spiegato dal legale, il tribunale del Riesame aveva annullato quest'ultima misura per mancanza di motivazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X