TRIBUNALE

Bancarotta dei bar Alba a Palermo, in 9 rischiano il processo

Chiusa l'inchiesta sulla presunta bancarotta fraudolenta delle società che gestivano gli storici bar «Alba» di piazza don Bosco e di Valdesi a Palermo (finiti sotto sequestro il 19 luglio dell'anno scorso). Come scrive Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia in edicola, il procuratore aggiunto Sergio Demontis ed il sostituto Andrea Fusco si apprestano ora a chiedere il rinvio a giudizio di nove persone.

Rischiano di finire a processo l'ex gestore dei bar, Giuseppe Tarantino, Giuseppe Caronia, che gli era subentrato nella gestione, un tempo potente sindacalista della Uil nel settore marittimi e padre del deputato regionale Marianna Caronia, le loro rispettive mogli, Giovanna Porcelli e Susanna Castania, l'avvocato Marcello Madonia, il commercialista Ermelindo Provenzani, consigliere del suo Ordine professionale, Ermelinda Salvia, ex liquidatrice delle due società che si occupavano dei bar prima del fallimento, nonché Epifanio e Filippo Arcara, che hanno ricoperto un ruolo nella compagine societaria.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X