stampa
Dimensione testo
TRAFFICO

Quattrocento commercianti contro la Ztl: torna la protesta a Palermo

di

A quattro giorni dall’annuncio dell’apertura di 23 nuovi varchi nelle zone a traffico limitato a Palermo i  commercianti protestano. Il Comitato No- Ztl attraverso una nota invita tutti sabato alle 17,30 in piazza San Domenico per dire no alle limitazioni decise dal Comune.

Ogni sabato, per due mesi, ci saranno dei banchetti per raccogliere le firme di tutti coloro che appoggiano la protesta. Il Comitato No Ztl  è guidato da Fabrizio Sanfilippo, che spiega: “Ben 400 commercianti hanno aderito al comitato apartitico, apolitico e senza fine di lucro. Non abbiamo chiesto quote d’iscrizione. Vogliono l’abolizione del varco di piazza Giulio Cesare, per far in modo che le persone tornino in via Roma. Il nostro comitato vuole chiedere un accordo al Comune di Palermo per gestire le aree di parcheggio. Daremo le quote dei ticket dei parcheggi alle casse comunali in cambio dell’abolizione di quel varco”.

Poi lo sfogo: "Tutto il quadrilatero della via Roma è in ginocchio. Gli affari sono letteralmente sottoterra, siamo costretti a vivere in mezzo al degrado ed alla delinquenza, e questo sindaco non ha mai mostrato interesse alcuno a prestare ascolto alle nostre esigenze. Sono spariti i gioiellieri e gli artigiani delle traverse di via Roma. Sono in ginocchio anche i commercianti della Vucciria e quelli di via Calderai. Gli immobili e i magazzini di via Roma hanno perso valore.  Intanto, i grandi centri commerciali sono diventati semplicemente zone per passeggiare non per acquistare", precisa Sanfilippo.

Diverso è il caso di via Maqueda. “È vero che via Maqueda è diventato un salotto buono ma ci sono troppe attività commerciali simili che si fanno concorrenza spietata fra loro. Inoltre, ci sono troppi venditori ambulanti. I prezzi degli affitti dei locali sono arrivati alle stelle. Noi chiediamo un incontro tra il Comitato e i proprietari per calmierare i prezzi. Vorremmo anche un incontro con Confcommercio Palermo per far in modo che in zona si differenzino meglio le attività commerciali”, conclude Sanfilippo.

All'orizzonte l’apertura di 23 nuovi varchi che si aggiungeranno ai 5 già esistenti di piazza Verdi, via Gagini, Porto Salvo, Porta Felice e via Roma arrivando ad un totale di 28 varchi video controllati in città.

Le telecamere registreranno chi sbaglia e invieranno i dati direttamente alla centrale di controllo che farà capo direttamente al comando della polizia municipale e attuando quindi le conseguenti sanzioni per gli automobilisti indisciplinati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X