stampa
Dimensione testo
L'ARCIVESCOVO

Pasqua a Palermo, l'augurio di Lorefice: "In un momento di violenze inaudite restiamo umani"

di

«Restiamo umani». Lo ripete monsignor Corrado Lorefice durante le omelie della Settimana santa, ne fa il suo augurio di Pasqua a tutta la diocesi di Palermo.

«In ogni volto umano c'è prima di tutto il volto della persona. Rimaniamo umani, altrimenti chi affonda è l'umanità intera» sottolinea.

In un momento di profonde divisioni, di violenze inaudite come ha rivelato l'inchiesta sugli «spaccaossa», di guerre e soprusi in ogni parte del mondo, di abusi e logiche di divisione, l'arcivescovo di Palermo affida alla sua riflessione del Venerdì santo, davanti a Gesù crocifisso, la sua lettura del mondo circostante.

L'ARTICOLO INTEGRALE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X