stampa
Dimensione testo
CARABINIERI

Ladro riconosciuto dai carabinieri ma non basta: giovane assolto a Palermo

Viene ripreso dalle telecamere mentre ruba dentro un palazzo del centro storico di Palermo, ma non basta: così il tribunale lo assolve. Protagonista dell'episodio, Maurizio Garofalo, 24 anni, residente in via della Balate all'Albergheria finito sotto processo per un furto avvenuto nel 2016.

Come scrive il Giornale di Sicilia, l'impianto di videosorveglianza di un palazzo nobiliare ha ripreso il malvivente mentre si intrufolava nello stabile e nel giro di pochi minuti aveva svitato quattro antichi portalampade in rame per poi fuggire via indisturbato. Nonostante ciò, viene assolto con formula piena.

Il motivo? «Non basta un riconoscimento da parte del forze dell'ordine per una condanna in tribunale - spiega al Giornale di Sicilia l'avvocato Luciano Maria Sarpi -, ci vuole almeno un altro riscontro, come un'impronta digitale o l'individuazione di un altro testimone».

Tutti i dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X