IL CASO

Rapinatore morto in un minimarket a Palermo, a Ballarò i funerali di Matteo Tresa

di

Si sono svolti questa mattina a Palermo, nella chiesa di San Nicolò all'Albergheria, i funerali di Matteo Tresa, morto la notte del 12 marzo scorso in un minimarket di via Maqueda dopo un probabile tentativo di furto.

La bara è stata portata in spalla per le vie di Ballarò, dietro una folla gremita per dare l'ultimo saluto al 37enne.

Sulla morte di Tresa sono in corso le indagini. Secondo gli investigatori il palermitano aveva tentato una rapina al minimarket ma sarebbe stato fermato da due bengalesi, Kabir Humayun, 44 anni, e Abdul Matin, 41 anni, prima arrestati e poi scarcerati.

I due erano finiti in manette con l’accusa di omicidio - la prima ipotesi fatta dalla polizia è che fossero responsabili del decesso dell’uomo con cui avevano avuto una colluttazione dopo essere stati da lui minacciati con una bottiglia - , sono stati entrambi scagionati dall’esito dell’autopsia disposta dalla Procura poche ore dopo la morte del rapinatore. L’uomo sarebbe stato stroncato da un collasso cardio-circolatorio probabilmente seguito all’ingestione di anfetamine, prese prima del colpo.

Nel corpo sono state trovate tracce di stupefacenti. Tresa è entrato nel negozio durante la notte e avrebbe minacciato i due - uno era dipendente dell’attività commerciale - brandendo una bottiglia. I due avrebbero tentato di reagire prima minacciando il ladro con un bastone, poi immobilizzandolo nel corso di una violenta colluttazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X