DITELO A RGS

Edifici pericolanti a Palermo, 2 milioni per la messa in sicurezza

di

PALERMO. Un provvedimento da due milioni di euro per la messa in sicurezza, in danno dei privati inadempienti, di ruderi e immobili a rischio crollo. "La delibera verrà approvata dalla Giunta tra domani e dopodomani. I primi interventi sono previsti ad aprile", fa sapere l'assessore comunale alle Manutenzioni e vicesindaco, Emilio Arcuri, intervenuto questa mattina a Ditelo a Rgs

Il provvedimento riguarda gli interventi di messa in sicurezza che il Comune, a cui spetta comunque il compito di tutelare l'incolumità pubblica, metterà in atto su ruderi ed edifici pericolanti di quei privati inadempienti che, sebbene intimati dall'amministrazione, non hanno provveduto a mettere in sicurezza i propri immobili. "Con la nuova modalità dell'Accordo quadro, le procedure saranno più rapide rispetto a quelle dello scorso anno - assicura Arcuri -. Contiamo di partire con i primi interventi già ad aprile"

Sono state 51 le ordinanze emesse in danno di privati, cioè quelle con cui il Comune ha intimato i proprietari privati, di questi solo 5 hanno messo in atto quanto necessario.  " E' evidente - conclude il vicesindaco - che c'è un problema di disponibilità  risorse da parte dei proprietari".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X