Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Il ritiro del Palermo, per Dionisi «non esiste un caso Brunori: si sta allenando bene e sarà chiamato a dare ancora tanto»

«Conoscevo Matteo Brunori come giocatore, alcuni anni fa abbiamo giocato contro, io da allenatore». Risponde così Alessio Dionisi, nella prima conferenza stampa in ritiro a Livigno, a chi gli chiede del centravanti e capitano, del quale ancora non si conosce con precisione il futuro, se in rosanero o altrove.

Dionisi adesso sta imparando a conoscere anche la personalità dell'attaccante. Per l'allenatore, Brunori «si sta allenando e bene - le sue parole -, è un giocatore importante ed è normale che la gente parli di lui perché ha dato tanto e dovrà continuare a dare tanto. Non esiste un caso Brunori, poi il futuro non lo conosco. Lui è un calciatore molto importante, ma non posso parlare solo di lui durante le mie conferenze. Poi verrei meno a quello che è il mio mestiere: parlare della squadra e non di un singolo giocatore. Un singolo giocatore, anche se importante, non sposta tanto quanto tutto il resto della squadra».

Per questa ragione Dionisi rimanda a quanto dichiarato dal direttore sportivo Morgan De Sanctis una decina di giorni fa: «Brunori fa parte del progetto tecnico del prossimo anno, non c’è alcun dubbio», aveva detto l'ex portiere del Napoli.

Nel video una parte della conferenza stampa di Di0nisi

Caricamento commenti

Commenta la notizia