stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il crac del Palermo evitato, i pm: Giammarva e il giudice Sidoti andavano arrestati
DA GDS IN EDICOLA

Il crac del Palermo evitato, i pm: Giammarva e il giudice Sidoti andavano arrestati

Sidoti e Giammarva dovevano essere arrestati: era questa, come si legge in un articolo di Riccardo Arena sul Giornale di Sicilia in edicola, la richiesta del pm Claudia Pasciuti, ma il giudice ha ritenuto sufficiente la sospensione «lunga», un anno.

Il giudice e il commercialista, ex presidente del Palermo sono indagati - assieme a Maurizio Zamparini e all’avvocato Francesco Paolo Di Trapani - per corruzione e rivelazione del segreto in concorso.

Solo Sidoti, giudice delegato nella procedura fallimentare, risponde di abuso d’ufficio. Il Giornale di Sicilia oggi racconta quale fu la sua reazione dopo aver letto sul quotidiano un articolo sul presunto coinvolgimento di magistrati del capoluogo siciliano in un possibile «aiuto» per evitare il fallimento del club.

Il suo collega Fabrizio Anfuso, ex Gip del Tribunale che rigettò per due volte la richiesta di arresti domiciliari per Zamparini, risponde di cinque rivelazioni di segreti. Per lui c’è la richiesta di sospensione dall’incarico e domani sarà interrogato dal Gip Antonia Leone, a Caltanissetta, in presenza dell’avvocato Giovanni Di Benedetto.

Intanto c’è un'altra indagine su un presunto episodio di corruzione che allarga l’inchiesta sull'assegnazione degli incarichi da parte del Tribunale fallimentare di Palermo.

Due giorni fa, infatti, i finanzieri sono arrivati negli uffici del Palazzo di giustizia di Palermo con un decreto di perquisizione. Si indaga sulle nomine fatte da due magistrati oggi indagati per corruzione: lo stesso Sidoti e Raffaella Vacca, che però non è coinvolta nel caso Palermo.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X