CALCIO

Scadenze e penalizzazioni, Facile: "La cessione non è l'unica strada"

di
cessione palermo, palermo calcio, serie b, Palermo, Qui Palermo
Uno striscione affisso nei giorni scorsi davanti allo stadio

Ore decisive per il futuro del Palermo Calcio. Tre cordate interessate e una decisione da prendere nel minor tempo possibile per provare a pagare gli stipendi ed evitare penalizzazioni. A Gds.it parla l’amministratore delegato Emanuele Facile che prova a fare chiarezza. E lo fa in quello che potrebbe essere il giorno decisivo.

In queste ore, infatti i legali di tutte le parti si incontreranno e valuteranno il passaggio di proprietà. In corsa ci sono York Capital Management da un lato, la holding Carisma Spa dall’altro. In gioco ci sarebbe anche il gruppo rappresentato da Sagramola che ieri era ancora a Palermo. “E’ vero, ci sono delle cordate interessate e dovremo prendere una decisione per il bene del club. Stiamo lavorando, ma posso dire che stiamo valutando anche una soluzione interna, ovvero di poter risolvere il tutto noi senza cedere la società".

E ancora: "Parlerò con gli azionisti e vedremo cosa fare. Con le cordate interessate al Palermo parliamo ogni giorno, ma come ho detto non escludo di poter risolvere i problemi internamente ed evitare ripercussioni”.

Insomma, ancora tutto in bilico, il tempo intanto stringe e servono soldi per pagare entro giorno 16 gli stipendi, deadline che mette paura e che aprirebbe scenari incerti per il futuro del Palermo Calcio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X