DA GDS IN EDICOLA

Palermo, giudice del Cga condannato: "Depositò in ritardo le motivazioni delle sentenze"

L'ex giudice del Cga Giuseppe Mineo è stato condannato a sei mesi di carcere, pena sorpresa, per omissione in atti di ufficio. Gli viene contestato il ritardo nel deposito delle motivazioni delle sentenza di cui era relatore, ovvero oltre il termine massimo di 180 giorni.

Le sentenze che gli vengono contestate sono circa 50 e risalgono al periodo fra il 2012 e il 2016.

Mineo non è nuovo a vicende giudiziarie. Come riporta Riccardo Arena in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, Mineo è al centro dell’inchiesta della Procura di Messina sul "Sistema Siracusa" ed è a processo assieme a Denis Verdini, a Messina per aver preso denaro per "aggiustare" decisioni.

L'ex giudice si sarebbe interessato affinché le imprese “Open Land Srl” e “AM Group Srl”, controllate dai costruttori siracusani Frontino, venissero favorite nei ricorsi contro il Comune e la Soprintendenza di Siracusa.

L'aiuto sarebbe consistito nel sovrastimare il risarcimento del danno da pagare alle due società.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X