PALERMO

Antimafia in Sicilia, "ok" al finanziamento diretto per associazioni e fondazioni storiche

La Commissione cultura dell'Ars ha approvato all'unanimità un emendamento alla manovra economica, proposto dal presidente Luca Sammartino, che prevede il "finanziamento diretto" di quattro associazioni e fondazioni storiche dell'antimafia: Centro Studi Pio La Torre, Centro Studi Cesare Terranova, Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, Fondazione Gaetano Costa.

"Si tratta di realtà che svolgono un ruolo importantissimo sul piano della diffusione della cultura della legalità e dell'antimafia - dice Sammartino - e che devono poter programmare la loro attività. Con questo meccanismo potranno finalmente avere certezza rispetto ai fondi loro destinati, senza dovere 'dipendere' dal bando annuale dal quale hanno attinto fino ad ora. Mi aspetto che questo impegno venga confermato da tutte le forze politiche, quando la norma sarà discussa in aula".

Per Claudio Fava, presidente della Commissione antimafia e componente della Commissione cultura, "l'emendamento mette una pezza ma non risolve la questione di fondo. Bisogna aggiornare la norma - aggiunge - garantendo una maggiore trasparenza nel finanziamento di tutti i soggetti che si occupano di promozione della legalità e di contrasto alla mafia sul piano culturale ed etico. Proporrò all'Antimafia di produrre un disegno di legge in tal senso e mi auguro che questo sia l'ultimo anno in cui istituzioni ed enti siano costretti a una questua umiliante".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X