DA GDS IN EDICOLA

La scomparsa dei Maiorana, la Procura di Palermo chiede l’archiviazione

La Procura di Palermo chiede l'archiviazione del caso Maiorana, gli imprenditori, padre e figlio, scomparsi il 3 agosto del 2007, a due anni e mezzo da quella che sembrava una svolta nell’inchiesta.

Per gli inquirenti, così come riporta Sandra Figliuolo in un articolo del Giornale di Sicilia in edicola, ritengono di non avere gli elementi sufficienti per sostenere l’accusa di omicidio a carico del noto costruttore Francesco Paolo Alamia, ritenuto «socio e prestanome» dell’ex sindaco mafioso Vito Ciancimino, lambito da diverse indagini da cui è però sempre uscito pulito, e di Giuseppe Di Maggio, di Torretta, titolare di una piccola ditta di movimento terra, nonché figlio di Lorenzo Di Maggio, finito in cella per mafia.

La richiesta di archiviazione è stata notificata dai carabinieri all’ex moglie di Antonio Maiorana, Rossella Accardo, che proprio in questi giorni era tornata a chiedere verità e giustizia.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X