Celebrata da oltre 200 anni, torna a Ciminna la processione della Marunnuzza ru Triunfu

di

A Ciminna, la notte dell'Immacolata tra l'8 ed il 9, si svolge una peculiare processione notturna: a Marunnuzza ru Triunfu, una festa che viene celebrata da più di 200 anni, un patrimonio culturale esclusivo e tradizionalmente rilevante per il territorio.

La festa inizia in prima serata quando gruppi di amici si riuniscono per arrostire salsiccia, degustare ‘nfriulati, calzoni ripieni di tritato di maiale, cipolla, peperoncino, cotti nel forno a legna, accompagnati dal vino.

Si attendono poi le 4 del mattino, quando dalla chiesa di San Francesco d’Assisi parte in processione una piccola statua seicentesca raffigurante l’Immacolata, recentemente restaurata.

Ciò che rende singolare questa festa sono le manifestazioni tradizionali che vi ruotano intorno: numerosi “busuna”, costituiti da steli di “liana” accesi, aprono il corteo che fa sosta in prossimità di vampe accese ai crocicchi delle strade, e contemporaneamente vengono lanciate mongolfiere di carta velina, accompagnate da canti tipici.

Per tutto il percorso la processione è allietata dal suono di antiche tarantelle, eseguite dai componenti della banda musicale di Ciminna, finchè, dopo il tradizionale percorso, si ritorna in chiesa alle prime luci dell’alba.

Da alcuni anni a questa parte si registra una numerosa partecipazione di fedeli, anche dei paesi limitrofi, grazie all’impegno di un gruppo di giovani volontari, chiamati #chiddirutriunfu, che hanno contribuito alla riscoperta e alla promozione delle più antiche tradizioni legate a questi festeggiamenti.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X