LA TRAGEDIA

La morte del medico Liotta, dopo il dramma l'inchiesta della procura per inondazione e omicidio colposo

Medico scomparso corleone, Giuseppe Liotta, Palermo, Cronaca
Giuseppe Liotta, il medico palermitano morto nel Corleonese

Dopo il dramma è l'ora delle indagini. La Procura di Termini Imerese ha aperto un'inchiesta sulla morte del medico palermitano Giuseppe Liotta, 40 anni, disperso sabato sera durante il nubifragio mentre andava in ospedale a Corleone per il suo turno di lavoro e il cui corpo è stato ritrovato ieri mattina in un vigneto di Roccamena. Il fascicolo è ancora a carico di ignoti e ipotizza i reati di inondazione e omicidio colposo.

La Procura, diretta da Ambrogio Cartosio, ha anche disposto l'autopsia sul corpo della vittima che è stato sballottato per alcuni chilometri dalla piena del torrente Frattina. Liotta lascia la moglie e due figli piccoli.

Il corpo nudo e martoriato è stato individuato, dopo 5 giorni di ricerche dall'equipaggio di un elicottero della polizia in un vigneto tra la ex cantina vitivinicola corleonese e il lato sinistro del torrente, ritornato nel suo alveo dopo aver allagato decine di metri attorno ad esso.

Il livello dell'acqua si sarebbe alzato di almeno 5 metri sabato scorso. Devastata dal dolore la moglie di Liotta, confortata da amici e familiari, è stata tutta la mattinata appoggiata al guard rail di fronte al punto dov'era stata trovata l'auto del marito: ''Ho bisogno di vederlo - diceva ad amici e familiari - Ho già visto le scarpe e i vestiti. Lo voglio vedere. Sono un medico e so come può essere ridotto ma lo voglio vedere". E poi accompagnata dalla protezione civile è andata sul luogo del ritrovamento.

Salgono così a tredici le vittime del maltempo che si è scatenato in Sicilia nei giorni scorsi, un allarme che in Italia non è ancora terminato che induce il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a parlare della ''responsabilità che tutti abbiamo''.

Individuato il corpo del medico Liotta, le foto del ritrovamento a Roccamena

"Ci inchiniamo davanti alle vittime ed esprimiamo solidarietà e vicinanza a quanti sono stati colpiti. Ma subito dopo occorre parlare della responsabilità che tutti abbiamo, autorità pubbliche e soggetti privati, sul rispetto dell'ambiente, sulla manutenzione del territorio, sulla prevenzione di catastrofi che a volte sono innescate dalla natura, ma moltiplicano i loro tragici effetti per colpa dell'incuria dell'uomo", ha detto Mattarella ai cavalieri del lavoro. Mentre il vicepremier Luigi Di Maio ha affermato: ''Questa volta i tagli agli stipendi dei parlamentari M5s non andranno al microcredito, ma li verseremo in un fondo della Protezione Civile a favore popolazioni colpite dagli alluvioni in queste ultime settimane".

Un'inchiesta, anche se ancora a carico di ignoti, è stata aperta dalla procura di Termini per la morte delle 9 persone a Casteldaccia. La casa, affittata dalle vittime, è stata travolta dalla piena del fiume Milicia esondato per le violenti piogge di sabato notte. Nel 2008 il Comune e nel 2012 la magistratura ne avevano ordinato la demolizione.

Nel frattempo la Sip, Società italiana di pediatria, intitolerà il Premio Pediatria Futura al medico scomparso. «Al dottor Liotta - spiega il presidente Sip Alberto Villani - verrà intitolato il Premio Pediatria Futura al prossimo Congresso Nazionale di Pediatria a Bologna dal 29 maggio al 1 giugno 2019. Il consiglio direttivo della Società Italiana di Pediatria esprime alla moglie, ai figli e alla famiglia di origine le più sentite condoglianze a nome di tutti i pediatri italiani».

«Il suo percorso di pediatra modello - aggiunge Giovanni Corsello, past president della Sip e ordinario di Pediatria all'Università di Palermo - era iniziato, già da studente di medicina e da specializzando, all'insegna dell'impegno quotidiano e della voglia di essere al passo con i progressi tecnologici e i risultati della ricerca. Il nostro pensiero va al suo estremo attaccamento al lavoro, al suo rispetto per gli altri e per i colleghi di vita e di lavoro, alla sua testimonianza che il diritto dei bambini alla sicurezza e alla migliore assistenza possibile deve essere una priorità per tutti».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X