MALTEMPO

Chiusa la Sp 55 e Campofelice di Fitalia è isolato, il sindaco: "Il paese sta morendo"

È stata nuovamente chiusa al transito, dopo il maltempo, la strada Sp 55, con ordinanza della Città metropolitana e il comune di Campofelice di Fitalia è di nuovo isolato. Lo rende noto il sindaco Pietro Aldegheri, lamentando che "la comunità è in trappola, il paese sta morendo".

Per non rimanere completamente intrappolati, gli abitanti possono percorrere un’altra strada secondaria, la intercomunale 30. Soltanto, fanno sapere dal Comune, che è "ormai a pezzi, dissestata, franata in vari punti, strapiena di avvallamenti, poco più che una trazzera, che collega Campofelice con lo scorrimento veloce Palermo Agrigento. Tutto può dirsi tranne che sia una vera strada. Un tratto che può essere percorso a circa 20 chilometri l’ora sfasciando mezza auto e pregando che l'asfalto non sia apra improvvisamente al passaggio dell’auto".

"Bisogna anche considerare - sottolineano dal Comune - che la Sp 55 è considerata dalla Protezione civile regionale via di fuga in caso di calamità varie. L’unica via di fuga tenuta in pessime condizioni ed ora anche chiusa nuovamente. E così gli abitanti del paese rischiano di trovarsi in una trappola senza scampo in caso di emergenza, perchè nemmeno i mezzi di soccorso (carabinieri, vigili del fuoco e quanti altri) possono arrivare agevolmente ed in tempi veloci".

"Da due anni - dice il sindaco Pietro Aldegheri - rappresento con insistenza questa grave situazione a tutti gli organi competenti senza che sino ad ora siano stati realizzati interventi risolutivi. Nonostante da tempo sono fermi nei cassetti della burocrazia 3 milioni e 600 mila euro per ammodernare entrambe le strade. Sono disponibili, finanziamenti che provengono dal Patto per il Sud, 2 milioni e mezzo di euro per la Sp 55, quella che adesso è stata chiusa, ed un milione e 100 mila euro per la intercomunale 30. Questi soldi non si spendono ed i cantieri non vengono aperti perchè la Città metropolitana dice di non avere personale e risorse per effettuare la progettazione esecutiva propedeutica alla gara di appalto".

Nei giorni scorsi il sindaco aveva chiesto un tavolo tecnico in Prefettura per rappresentare la grave situazione della viabilità ed i pericoli che correva l’intera collettività. La Prefettura ha convocato una prima riunione lo scorso 2 ottobre con tutti i soggetti coinvolti, ma a questo incontro si è presentato solo il sindaco e la riunione è stata rinviata al 16 ottobre. Questa seconda riunione si è tenuta ed è stata aggiornata a ieri, ma è stata rinviata a domani mattina.

Immagine di repertorio

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X