Dalla Zisa in Cattedrale, applausi e palloncini bianchi al funerale delle vittime di Casteldaccia

C'è profonda commozione e sgomento per la morte delle vittime di Casteldaccia, oggi salutate per l'ultima volta in Cattedrale a Palermo. Sono in centinaia coloro che hanno voluto essere presenti in chiesa: non solo amici e parenti ma anche tutti i palermitani che sono rimasti sconvolti da questa vicenda.

Peluche di diverse dimensioni sono state sistemate sulle bare dei due bambini morti nell'alluvione. All'esterno della Cattedrale un coro di giovani ha accolto la bara di Federico, il ragazzo di 15 anni morto con la madre e una sorellina.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha abbracciato Giuseppe Giordano, sopravvissuto alla tragedia di Casteldaccia, provocata dal violento nubifragio nella notte tra sabato e domenica.

Oltre al sindaco di Palermo, ai funerali delle vittime di Casteldaccia, seduto in fondo alla Cattedrale, c'è anche il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X