IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Tragedia per il maltempo, il premier Conte a Palermo incontra i familiari delle vittime

maltempo sicilia, strage casteldaccia, Giuseppe Conte, Palermo, Cronaca
Il premier Giuseppe Conte

Dopo la tragedia di Casteldaccia, il premier Giuseppe Conte è arrivato in Sicilia.

Il capo del governo Giuseppe Conte è atterrato col volo di Stato a Palermo. Il premier è subito salito nell'elicottero, che lo attendeva nella pista dell'aeroporto, per sorvolare le zone colpite dall'alluvione e in particolare l'area di Casteldaccia dove sono morte 9 persone che si trovavano in una villetta travolta da acqua e fango.

Conte si è recato nella camera mortuaria del Policlinico di Palermo dove sono state trasferite le salme delle nove vittime della strage e ha incontrato i familiari. Poi è giunto in prefettura per un vertice operativo dove la task force farà il punto sull'alluvione che ha fatto nove vittime a Casteldaccia e danni ingenti in varie zone della provincia di Palermo.

"È da settimane che la nostra Penisola è martoriata da eventi meteorologici particolarmente violenti. Il vento e le intense precipitazioni hanno causato vittime e ingenti danni. Già nei giorni scorsi il bilancio era tragico: 17 persone decedute, tantissime famiglie evacuate, interi territori distrutti. Le precipitazioni delle ultime ore soprattutto in Sicilia incrementano il tragico bilancio: 12 nuovi decessi e un disperso in provincia di Palermo e nell'agrigentino", ha commenta il premier su Facebook e dalla Sicilia annuncia una sua visita anche alle regioni del Nord in settimana, per "portare personalmente" la deliberazione sullo stato d'emergenza del Cdm.

"In questi giorni mi sono mantenuto sempre in costante contatto con il Capo del Dipartimento Protezione Civile per avere un aggiornamento continuativo", aggiunge. "Il mio commosso pensiero va alle vittime di queste sciagure e ai loro familiari. E ancora una volta rinnovo la vicinanza a tutte le popolazioni colpite ed esprimo il mio personale ringraziamento alle donne e agli uomini del Servizio nazionale della Protezione civile" e "l'intera macchina dei soccorsi".

Con Conte c'erano il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il prefetto Antonella De Miro e i vertici delle forze dell'ordine. Le vittime intanto chiedono funerali solenni in cattedrale a Palermo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X