TERMINI IMERESE

Di Maio stasera a Termini Imerese, incontro con 21 operai dell'ex indotto Fiat

Fiat Termini, Luigi Di Maio, Palermo, Politica
Luigi Di Maio

Un blitz di un'oretta a Termini di Luigi Di Maio, un incontro o forse anche un invito a cena rivolto ai 21 operai dell'ex indotto Fiat rimasti fuori dagli ammortizzatori sociali nel 2017/18 e "riprotetti" grazie al decreto fiscale del ministro dello Sviluppo. Il vice premier che si recherà a Termini Imerese stasera proprio per loro. Una mossa che, però, sindaco e sindacati hanno letto in chiave esclusivamente elettorale, chiedendo anche loro un incontro che però non dovrebbe avvenire.

La visita a Termini Imerese, che doveva restare riservata, sta ora contrapponendo il vicepremier e ministro del Lavoro Luigi Di Maio a sindacati e sindaco.

L'incontro avverrà con metalmeccanici che lavoravano in ditte come la Lear, la Biennesud, la Clemperm. Domani, invece, Di Maio farà tappa nelle zone della Sicilia orientale colpite dai nubifragi dei giorni scorsi.

"La vertenza, anzi le diverse vertenze che ormai si intrecciano attorno al futuro del polo industriale di Termini Imerese e del suo indotto rischiano di divenire più complicate se non si agisce a livello nazionale, comprendendo l'impatto gravissimo che esse hanno su quel territorio", commenta Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e della città metropolitana. E aggiunge: "Per questo non posso che associarmi alla richiesta dei sindacati di incontrare il ministro del Lavoro per discutere delle prospettive occupazionali e di reddito per le oltre mille famiglie coinvolte."

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X