Nonsenso e ironia sul palco, al via a Palermo la nuova stagione del piccolo teatro Patafisico

Presentata al teatro Biondo di Palermo la nuova stagione del piccolo teatro Patafisico, sotto la direzione artistica di Rossella Pizzuto e Laura Scavuzzo.

Si tratta della nona edizione.

Il piccolo teatro Patafisico altro non è che uno spazio creativo ispirato alla Patafisica, scienza delle eccezioni, una suggestione artistica nata dallo scrittore e drammaturgo Alfred Jarry e definita come “la scienza delle soluzioni immaginarie".

E' tutto basato sul nonsenso, sull’ironia e sull’assurdo. Un approccio insomma che va contro ogni stereotipo e ogni pregiudizio.

Il teatro con sede in via Gaetano La Loggia 5 è considerato un luogo "magico, poetico, eccentrico, essenziale, isolato, accogliente".

«Aggiungiamo noi inutile – dicono Rossella Pizzuto e Laura Scavuzzo, fondatrici del teatro -. Anche quest’anno ci
scuserete se usiamo questo spazio come momento di auto-aiuto e ancora prendiamo in prestito le parole di altri per raccontarvi di queste cose inutili di cui non riusciamo a fare a meno: parafrasiamo Ben Vautier per dirvi che ”il teatro è inutile, tornate alle vostre case”».

È questo infatti il tema centrale della nona stagione nonché il titolo: “Il teatro è inutile, tornate alle vostre case”.

L’invito è quello a riflettere sul senso del lavoro di un piccolo teatro di periferia e, sul senso generale del lavoro culturale e creativo che tante volte appare, e spesso è, inutile ma continua ad essere necessario per le nostre vite individuali e per la dimensione collettiva della nostra società contemporanea.

La bilancia costi-benefici fatica a stare in equilibrio l’intento è sempre quello di scegliere lo spettacolo giusto, le storie che valgano la pena di essere raccontate, coinvolgere il pubblico adatto, co-progettare con i partner più d’ispirazione, trovare il motivo e il senso di ogni singola scelta e poi a volte si scopre che le cose più “inutili” erano quelle più necessarie.

«Insomma, lasciamo a voi la risposta definitiva, sperando che si trasformi anche quest’anno in un’attiva partecipazione. – Aggiungono Rossella e Laura – Noi ce l’abbiamo messa tutta e vi presentiamo con orgoglio la nostra ultima fatica: il nono cartellone del Piccolo Teatro Patafisico».

Quest’anno gli spettacoli in cartellone saranno 13, tra cui tre nuove produzioni, riallestimenti di spettacoli amati che mancavano da un po’ dalle scene.

Il primo spettacolo in programma (venerdì e sabato 26 e 27 ottobre alle 21 e domenica 28 alle 18) è una produzione del Piccolo Teatro Patafisico con Blitz: ...​AMEZZALUNA (il cielo è così crudele e non è semplice!) con la regia e la drammaturgia a cura di Margherita Ortolani.

Si continua con un’altra produzione del Patafisico venerdì 9, sabato 10, domenica 11, venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 novembre alle ore 20.30. A CENA DAGLI UBU. Capitolo terzo con la compagnia del Piccolo Teatro Patafisico e la chef Cinzia Ciprì. Diventato ormai un plot, le cene a casa di Ubu sono una riflessione sul contemporaneo che non perde l’occasione per ridicolizzare il potere nella tradizione inaugurata da Ubu re.

Il terzo spettacolo prodotto dal Patafisico è TRIPOLIS di e con Dario Muratore è in programma per il 13, 14 e 15 dicembre alle 21.

In questo video, l'intervista a Rossella Pizzuto.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X