Diapositive e mezzi di contrasto d’epoca: a Palermo il primo museo di Radiologia d'Italia

Unico in Italia, ecco a Palermo il primo museo di Radiologia. Ne esistono di altri, in Belgio, in Francia e in Germania. Ma il museo di Palermo sembra avere una marcia in più con i suoi pezzi straordinari. Un vero e proprio viaggio nella storia.

Il museo è nato 25 anni fa dalla meticolosa raccolta di Adelfio Elio Cardinale oggi presidente della Società Italiana di Storia della Medicina.

Un nuovo percorso museale inaugurato oggi in città, completato dal volume "Il museo della radiologia" che Cardinale firma con Massimo Midiri, direttore del museo, e Roberto Lagalla e da una lectio magistralis di Maurizio Seracini, dell’Università americana di San Diego, su «Dentro i segreti dell’arte attraverso le scienze».

Tra i pezzi più interessanti, il museo vanta la più bella raccolta di tubi radiologici nelle ordinarie cassette di legno usate per il trasporto. E ancora, diapositive su vetro, mezzi di contrasto d’epoca, chimografi ed ortoscopi, macchine ad influenza Toepler, apparecchi per elettroterapia tedeschi «Pantostat» e italiani, generatori da campo e diversi tavoli da comando di anni diversi, un seriografo con portatubo in legno del 1920.

In questo video, l'intervista ad Adelfio Elio Cardinale professore emerito di Radiologia e fondatore del museo.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X