ATLETICA

A Palermo dominio africano nella "Half Marathon"

Il keniano Daniel Ngeno della Libertas Orvieto ha vinto con il tempo  di 1:08:51 la Palermo International Half Marathon, quarta ed ultima prova del circuito internazionale Running Sicily-Coppa Conad. Ha preceduto in volata sul traguardo di viale Regina Elena a Mondello il connazionale Julius Rono dell’Atletica Recanati (1:08:55) ed il marocchino dell’Universitas Palermo, Bibi Hamad (1:14:35). Primo degli italiani, il palermitano della Monti Rossi Nicolosi, Filippo Lo Piccolo, quarto con il tempo di 1:15:22.

“E’ stata una corsa splendida in uno scenario unico – ha detto Ngeno – dal mare al centro città ho vissuto un’esperienza indimenticabile. Sono soddisfatto della vittoria, ma speravo in un tempo migliore”. Se la Mezza Maratona maschile è stata monopolizzata dagli atleti africani, quella femminile è stata caratterizzata dalle lacrime di gioia e commozione di Lisa Locatelli, ventiseienne atleta di Crema che, appena tagliato il traguardo, ha ricevuto dal fidanzato, Luca Somensi, l’anello di matrimonio. “Non mi aspettavo di arrivare prima  - ha detto in lacrime la Locatelli – e non pensavo che il mio fidanzato mi aspettasse con l’anello di matrimonio. Dopo 4 anni di fidanzamento, devo dire che la mia prima volta in Sicilia rimarrà indimenticabile”. A complimentarsi e porgere gli auguri a Lisa Locatelli, anche il presidente dell’Associazione Nazionale Atleti Azzurri d’Italia, Stefano Mei (oro nei 10.000 metri e argento nei 5.000 metri agli Europei del 1986 a Stoccarda), ed Osvaldo Faustini (vincitore nel 1987 a Seul della Coppa del Mondo a squadre di maratona) testimonial d’eccezione della manifestazione.

Luca Somensi, giardiniere di 36 anni, anche lui amante della corsa, non era al via per un infortunio muscolare, ma ha promesso che “tornerà presto a Palermo insieme alla futura sposa”. Lisa Locatelli della G.T.A Crema ha vinto la Palermo Half Marathon femminile con il tempo di 1:31:24 davanti a Sofia Cassata della Palermo H.13.30 (1:32:39) ed Anna Grasso del Cus Insubria Eolo (1:33:03).

A dare il via alla gara è stato il Sindaco, Leoluca Orlando, che, anche quest’anno, non è mancato all’appuntamento con il Running Sicily-Coppa Conad. “E’ la festa di una città accogliente – ha detto Orlando – una città che accoglie i turisti come i migranti, una città che ha cambiato la propria immagine nel mondo. In questo momento viviamo un delirio di sport e di attività artistiche e culturali che fanno di Palermo una città che ha, finalmente, una visione che parte dal rispetto della persona umana, diversa dal vicino ma uguale al vicino”.

Un’altra donna è stata protagonista nella 10 Km.: Silvia La Barbera della Caivano Runners, seconda assoluta al traguardo con  36:54 dietro soltanto il vincitore della gara maschile, Rosario Glorioso dell’Universitas Palermo con il tempo di 36:24. “E’ stata una gara di preparazione ai campionati italiani – ha detto Silvia La Barbera – sono, già, in buona condizione e spero di fare bene agli assoluti”.

Il podio maschile della 10 Km. (vinta come detto da Rosario Glorioso) è stato completato da Salvatore Azzaretto della Palermo H. 13.30 (secondo con il tempo di 37:13) e da Roberto Di Bella dell’Amatori Palermo (37:40), mentre tra le donne Silvia La Barbera ha preceduto Maria La Barbera della Marathon Altofonte (40:44) e Simona Sorvillo dell’Opes (46:06). “Chiudiamo la quinta edizione del Running Sicily-Coppa Conad con un bilancio sicuramente positivo  –  ha sottolineato il responsabile dell’organizzazione, Nando Sorbello – grazie al sostegno dell’amministrazione comunale e degli sponsor, possiamo dire che abbiamo centrato tutti gli obiettivi, ad iniziare dal record di partecipanti e di nazioni (650 atleti in rappresentanza di 9 Paesi, ndr)  presenti alla Palermo International Half Marathon. Non ci fermiamo e siamo, già, pronti per l’edizione 2019 del Running Sicily”.  Grande entusiasmo all’arrivo anche per la non competitiva da 3 Km. con gli atleti della Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) che non si sono risparmiati per l’impegno profuso.

“Il nostro slogan – ha concluso il direttore generale di Conad Sicilia, Antonio Brianti – è ‘persone oltre le corse’ e anche in queste manifestazioni siamo sempre più vicini ai nostri consumatori. Anch’io ho corso la 10 Km. per vivere in prima persona questa splendida giornata di sport. L’organizzazione è stata perfetta e speriamo l’anno prossimo di essere ancora al fianco del Running Sicily”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X