POLIZIA

Palermo, controlli contro l'abusivismo al Capo: tre locali sequestrati e multe per 50 mila euro

di

Ancora controlli nel cuore della movida da parte della polizia. Nell’ambito dei servizi predisposti dalla questura di Palermo, gli agenti del  commissariato Oreto-stazione, insieme agli agenti del Reparto Prevenzione Crimine e personale della Guardia Costiera e della Polizia Municipale e dell’ASP di Palermo, hanno eseguito una serie di controlli nel quartiere “Capo”. Ispezioni in otto locali, tre sequestrati. per un totale di 50 mila euro di multe.

Due dei locali appartengono ai familiari del boss Giuseppe Dainotti, ucciso in un agguato il 22 maggio dello scorso anno in via Dossuna a Palermo. Gli agenti hanno chiuso una macelleria e un altro locale privo di insegna in via Porta Carini della nipote del capomafia. Sempre in via Porta Carini multe per un locale, così come in piazza Monte di Pietà in un pub, dove sono stati elevate sanzioni per vari reati di abusivismo.

Nel corso dei servizi, inoltre, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine hanno arrestato per resistenza, violenza, minacce e lesioni di un cittadino romeno, il quale, stato di alterazione psico-fisica da alcool, aveva aggredito i poliziotti che erano intenti a sottoporlo ad un controllo. L’arresto del cittadino romeno è stato convalidato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X