AMMINISTRAZIONE

Palermo, accordo tra Comune e cimitero Sant'Orsola: "Evitare i disagi nell'attesa di un loculo"

Cimitero Palermo, Palermo, Politica
Cimitero di Sant'Orsola, Palermo

Evitare disagi ai familiari dei defunti in attesa di un loculo. E’ questo l’obiettivo dell’accordo firmato tra Comune di Palermo e Fondazione Camposanto di Santo Spirito che gestisce il cimitero di Sant'Orsola. L'intesa sottoscritta dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dall’assessore comunale ai cimiteri, Gaspare Nicotri, dal dirigente dell’Ufficio Cimiteri di Palermo, Ferdinando Ania e dal commissario arcivescovile della Fondazione, Maurizio Manzella, definisce nel dettaglio, si legge in una nota, la collaborazione tra gli uffici della Fondazione e i Servizi cimiteriali comunali per evitare problemi ai cittadini che richiedono la tumulazione di un proprio caro al camposanto di via del Vespro.

I punti salienti dell’atto, prosegue la nota, prevedono, innanzitutto, la creazione di una camera mortuaria di transito al cimitero dei Rotoli con una capienza massima di 35 posti salma. Qui saranno ospitati solo i feretri di coloro che sono in attesa del loculo al cimitero di Sant'Orsola. La Fondazione, dal suo canto, si impegna a dare sistemazione a queste salme entro un massimo di 30 giorni dal deposito temporaneo al cimitero dei Rotoli. Si seguirà la lista d’attesa che avrà un criterio cronologico sulla base delle istanze di sepoltura che, tramite un apposito indirizzo e-mail dedicato, i familiari dovranno inviare alla Fondazione Camposanto di Santo Spirito entro 48 ore dal decesso.

Il Comune, seguendo la stessa lista d’attesa, ammetterà alla suddetta camera mortuaria solo le salme per le quali è stata richiesta sepoltura alla Fondazione. Da questo nuovo servizio, sono esclusi i defunti che sono stati già sepolti con inumazione o tumulazione in altre strutture cimiteriali. Maurizio Manzella, commissario arcivescovile della Fondazione Camposanto di Santo Spirito, evidenzia che "l'atto firmato oggi concretizza lo spirito di collaborazione che anima l'amministrazione della Fondazione e quella del Comune. In tal senso, continua l’impegno del nostro ente a fornire, nei limiti delle proprie possibilità, un servizio alla cittadinanza sempre nel segno della disponibilità e della tutela della dignità dei defunti, in coerenza con la secolare ispirazione che guida l’opera della Fondazione.

Con questa intesa, infatti, contribuiamo ad alleviare i disagi che, oltre alle sofferenze del lutto, alcune famiglie palermitane devono affrontare". "Con tale accordo - sottolinea il sindaco di Palermo Leoluca Orlando - riusciremo a ridurre considerevolmente i tempi di attesa per la tumulazione e allo stesso tempo eviteremo che si inneschino inaccettabili speculazioni sul dolore e la sofferenza dei familiari dei defunti. Ancora una volta quindi, grazie al dialogo e alla collaborazione fra enti diversi, potremo riconoscere diritti e dignità per tutti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X