Lavori sulla Palermo-Sciacca, da lunedì statale chiusa tra S Giuseppe Jato e S. Cipirello

Rinviata a lunedì prossimo la chiusura della strada statale 624 “Palermo-Sciacca” nel tratto compreso tra San Giuseppe Jato e San Cipirello. Per due settimane i veicoli saranno deviati su percorsi alternativi. A renderlo noto è stato ieri il direttore dei lavori dell’Anas, Francesco Bufisè, intervenuto durante una seduta del consiglio comunale straordinario dedicato alla chiusura di un tratto della statale. “Abbiamo l’esigenza – ha spiegato – di ultimare i lavori entro le prossime settimane”.

Gli interventi, iniziati nei mesi scorsi, interessano il viadotto “Traversa 1”. A rimanere chiuso per almeno due settimane sarà dunque il tratto compreso tra il Km 23,300 e 27,700. L’ordinanza ha messo in allarme i centri abitati di San Giuseppe Jato e San Cipirello, su cui verrà deviato il transito dei veicoli fino a 3,5 tonnellate. Il presidente del consiglio comunale Giovanni Marino ha così convocato una seduta straordinaria dell’assemblea cittadina. A protestare è stato soprattutto il sindaco jatino Rosario Agostaro: “Prevediamo disagi per almeno due mesi. Dentro il nostro centro abitato si riverseranno sei mila auto al giorno”. Al vaglio stamane c’è anche l’ipotesi della realizzazione di una bretella stradale che funga da bypass nel tratto interessato dai lavori.

In questo video, le interviste a Rosario Agostaro sindaco di San Giuseppe Jato, Giovanni Marino presidente del  Consiglio, Francesco Bufisè direttore lavori Anas e Romina Lupo consigliere comunale.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X