Nuovo piano per aumentare la differenziata, scattano più controlli a Palermo

Un pacchetto di interventi per portare entro la fine dell’anno la percentuale di raccolta differenziata in città al 30%, offrendo nuovi servizi ai cittadini ed allo stesso tempo innalzando il livello di controlli e sanzioni contro gli “incivili” che non fanno la differenziata o abbandonano i rifiuti in modo illegale.

E’ quanto deciso dal sindaco al termine di un ciclo di incontri con la RAP e il Comando di Polizia Municipale e che sarà oggetto di diversi provvedimenti adottati nei prossimi giorni.

Il piano è stato già trasmesso alla Regione, così come previsto da una recente Ordinanza del Presidente Musumeci.

“L’Amministrazione sta mettendo a disposizione dei cittadini, di quelli che hanno a cuore la pulizia e il decoro della città, diversi strumenti per fare una raccolta differenziata efficiente ed allo stesso tempo facilitare lo smaltimento corretto di ogni tipo di rifiuto. Nei confronti di coloro che si ostinano a non voler rispettare le regole andremo verso una “tolleranza zero” con inasprimento delle sanzioni e, ove necessario, anche con la denuncia penale.”

Il tavolo tecnico inter-istituzionale, che coinvolge tutte le aziende e tutti gli uffici dell’Amministrazione interessati a vario titolo al tema dei rifiuti, ha deciso una serie di misure che si concentreranno da subito su due aree: il contrasto all’abbandono illecito degli ingombranti e il mancato smaltimento corretto della frazione umida/biodegradabile dei rifiuti.

Per quanto riguarda gli ingombranti, si moltiplicheranno le aree in cui sarà possibile il conferimento legale, in diverse orari del giorno e sarà ulteriormente rinforzato il ritiro gratuito a domicilio. Sono inoltre aboliti i limiti di conferimento presso le aree di conferimento già esistenti nei diversi quartieri, permettendo quindi lo smaltimento simultaneo di più “pezzi”.

In particolare per gli ingombranti aumenteranno le aree e gli orari di raccolta: entro poche settimane saranno attivati due CCR (Centri comunali di raccolta) in viale dei Picciotti e a piazzetta della Pace.

E' in corso di appalto l’istituzione di un centro per la raccolta differenziata all’Arenella a servizio sia dei residenti sia dei pescatori.

Vista la positiva esperienza dell’area di conferimento notturno in via Verga all’Albergheria, aree analoghe saranno create negli altri mandamenti del centro storico.

Si prolungherà l’orario di servizio dell’area di raccolta di piazzale Giotto, attiva tutti i giorni.

Si aumenteranno i giorni di operatività delle aree di conferimento nelle circoscrizioni, attualmente limitati ad un giorno settimanale.

Per quanto riguarda forme di raccolta alternativa a quella stradale, mentre procede la distribuzione dei “kit” nell’area del III step, un servizio sperimentale sarà avviato nella zona di Borgo Molara (IV Circoscrizione), insieme ad un potenziamento di quanto già avviato a Mondello e Sferracavallo.

Una nuova campagna informativa specifica sulla corretta divisione dei rifiuti sarà condotta in sinergia fra RAP, SRR e Comune.

Sul fronte dei controlli e delle sanzioni, sono già partiti quelli congiunti fra RAP e Polizia Municipale che sono essenzialmente di due tipi e mirati alle zone del “Porta a porta”:
- apertura dei sacchetti abbandonati in strada per l’individuazione di elementi utili a risalire agli autori del reato. Una volta che le “prove” sono state acquisite dalla Polizia Municipale, la stessa eleva sanzioni a partire da 167 euro per ciascuna contravvenzione
- appostamenti in borghese in luoghi di discarica abituale da parte di utenze domestiche e commerciali in aree servite dal sistema “porta a porta”.

Su proposta del vice sindaco ed Assessore all'Ambiente Sergio Marino, è stata inoltre inviata al Consiglio comunale la proposta di istituzioni della figura degli “Ispettori ambientali”

Infine per quanto riguarda le sanzioni, è stato proposto al Consiglio comunale un inasprimento delle stesse, in particolare per gli abbandoni irregolari e illeciti in area del “porta a porta”.

Nelle more della discussione ed eventuale adozione del provvedimento da parte dell’Organo consiliare, il Sindaco emanerà una apposita ordinanza con cui vengono aumentate le multe per condomini, famiglie e imprese che non rispettano le regole di conferimento dei rifiuti.

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X