Ascensore impazzito, barella in attesa: "Così è morta mia sorella in ospedale". Indagini a Palermo

Damiano Gambino (nel video il suo racconto) non ci sta e ha così deciso di denunciare il presunto caso di malasanità successo ieri all’ospedale Villa Sofia di Palermo. Sua sorella è morta a 62 anni per un infarto, un decesso che secondo lui poteva evitarsi. Colpa di un problema all'ascensore, che dall’ottavo piano ha iniziato la sua discesa fino a -2 per poi risalire. Su quella struttura gli infermieri avevano caricato la barella con la paziente per trasferirla al piano di sotto dove i medici l'attendevano per un esame approfondito al cuore avrebbe fatto perdere tempo prezioso. Subito dopo la coronarografia la donna è morta.

«Ho accompagnato mia sorella Giuseppa al pronto soccorso alle 10 - dice Gambino - i medici si sono accorti che c’era un infarto in corso». Poi racconta tutto quello che sarebbe successo dopo.

La direzione sanitaria ha nominato una commissione interna che indagherà sul caso, come conferma in questa intervista, Giovanni La Fata direttore medico del presidio ospedaliero Villa Sofia.

Video di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X