SERIE B

Super Trajkovski, a Foggia il Palermo centra la prima vittoria: salva la panchina di Tedino

di

Vittoria doveva essere e alla fine vittoria è stata. Il Palermo espugna Foggia con il risultato di 2-1 e conquista il primo successo in campionato. La panchina di Tedino è salva anche se il tecnico rosanero alla fine del primo tempo quando il risultato premiava il Foggia, era sicuramente già ad un passo dall’esonero.

Ma il calcio è imprevedibile, un po’ come questa anomala serie B, così succede che nella ripresa un super Trajkovski prende in mano la squadra e la conduce alla vittoria: prima con un assist per il gol di Salvi (anche se si potrebbe trattare di autogol di Camporese) e poi con un diagonale chirurgico. Il vero Palermo – si spera – dovrebbe essere quello della ripresa: una squadra sbarazzina e molto pratica, brava a ripartire e a sfruttare gli spazi che possono concedere gli avversari. Ancora da registrare i meccanismi ma la vittoria di oggi non può che aiutare questo Palermo a crescere ancora e trovare la sua vera identità. E se Trajkovski dovesse trovare la continuità potrebbe davvero rappresentare un valore aggiunto.

La cronaca: Tedino lascia Nestorovski in panchina e si affida alla coppia formata da Trajkovski e Puscas con Falletti ad agire da elastico tra centrocampo e attacco. Ritmi bassi all’inizio ma è il Foggia a giocare meglio dei rosanero. Al 14’ su una deviazione di Rajkovic, Brignoli deve andare di riflessi per evitare lo svantaggio. Il Palermo però è sfilacciato e senza idee, mancano le occasioni.

Trajkovski si fa vedere poco e non riesce ad illuminare la manovra, Puscas non è incisivo. Dopo timide occasioni arriva però al 37’ il vantaggio del Foggia: Kragl tira una sassata dalla distanza su punizione, Brignoli piazza male la barriera e rimane freddato dalla conclusione del centrocampista, esplode lo Zaccheria. Non succede più nulla fino al termine del primo tempo.

Nella ripresa però suona la sveglia e il Palermo inizia a rialzarsi. Al 54’ arriva il pareggio: punizione a tagliare di Trajkovski, Salvi la spizzica di testa e complice anche la deviazione di Camporese la palla entra in porta per il gol del pari. La squadra di Tedino si impossessa del campo e continua ad attaccare.

Trajkovksi adesso è ispirato e trova il gol del vantaggio: al 61’ gran destro dalla distanza del macedone che trova l’angolino basso a sinistra e batte Bizzarri. Rosanero adesso reattivi e vivaci, il Foggia ha un calo atletico e si vede. Al 71’ però ci vuole la manona di Brignoli per salvare sul tiro a giro di Deli. Entrano Aleesami e Muraswki, il Palermo cerca di contenere gli attacchi foggiani e poi ripartire in contropiede. Non succede più nulla, rosanero che alzano le braccia al cielo e salgono a cinque punti in classifica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X