PUGILATO

Il palermitano Giancarlo Bentivegna è il primo pugile non palestinese a entrare a Gaza

di

È il primo pugile professionista non palestinese ad entrare a Gaza dall'inizio dall'assedio. A varcare i confini è stato lo sportivo Giancarlo Bentivegna della Palestra Popolare Palermo, che si trova in Palestina dal 2 settembre per un progetto avviato in collaborazione con l'ong Ciss di supporto alle realtà sportive che praticano il pugilato a Gaza.

Qui la popolazione vive reclusa in una striscia di terra senza contatti con il mondo esterno. Per questo motivo la Palestra Popolare ha raccolto guantoni, fasce e paradenti per donarli alle palestre palestinesi, iniziando una collaborazione.

Un evento eccezionale per la comunità sportiva Palestinese: "L'emozione è stata tantissima, - dice Bentivegna - un po' per questa strana aria di formalità, un po' perché non avevamo ancora realizzato l'importanza del nostro incontro: sono il primo pugile non palestinese ad entrare a Gaza dall'inizio dell'assedio. I ragazzi mi hanno parlato delle loro necessità e ci hanno spiegato che, per via della divisione politica tra Fatah e Hamas, dall'autorità palestinese non arriva nessun tipo di supporto, per lo sport così come per tutto il resto, mentre gli israeliani impediscono ai Gazawi qualsiasi spostamento. Si trovano quindi in una situazione di totale isolamento e abbandono, non si confrontano con il resto del mondo da più di dieci anni e non hanno accesso alle attrezzature basilari".

L'incontro e la collaborazione avviata con la Palestina verranno raccontati in un documentario dai reporter di Be Film Maker Valerio Nicolosi e Daniele Napolitano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X