IL PASSANTE

Treno per l'aeroporto di Palermo, il ritorno rischia di slittare ancora: dubbi su una delle gallerie

di

La riapertura del passante ferroviario tra Palermo e l'aeroporto potrebbe, clamorosamente, slittare ancora una volta. Un rischio che fino a ieri era sussurrato, oggi è diventato concreto.

Il motivo? Cavilli burocratici, un piano di sicurezza a corredo di una delle gallerie verso il "Falcone e Borsellino" che pare non abbia convinto affatto la prefettura, che avrebbe negato l'autorizzazione, non volendosi ovviamente prendersi alcuna responsabilità. Soprattutto alle porte di una settimana caldissima, con il previsto arrivo di Papa Francesco a Palermo. Anche se pare che in realtà il piano fosse già stato concordato prima, ma ci sarebbe stato una sorte di cambio in corsa

Dunque, tranne miracoli che a questo punto sembrano quantomeno improbabili, la tratta tra la città e l'aeroporto non sarà aperta al pubblico di sicuro dopodomani, rimanendo dunque in fase di pre-esercizio (cioè con dei treni di prova). A questo punto anche la prevista inaugurazione di giorno 14 settembre, sbandierata con tanto di foto social dall'assessore regionale alla Mobilità Marco Falcone che annunciava anche la presenza di Musumeci, è a rischio.

Adesso si aspettano due cose: intanto il parere dell'Ansf (l'agenzia nazionale della sicurezza per le Ferrovie), e anche una deroga, un piano d'emergenza che possa permettere la riapertura in tempo della tratta verso l'aeroporto, chiusa da ben tre anni e mezzo.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X