L'OPERA

Aspettando l'arrivo del Papa a Palermo, ideata scultura omaggio a padre Puglisi

di
papa francesco scultura puglisi, Don Pino Puglisi, Papa Francesco, Palermo, Cronaca
Al lavoro per la realizzazione della statua

Fervono i preparativi per l'arrivo di Papa Francesco, che farà visita anche ai luoghi dove ha vissuto e ha operato Don Pino Puglisi.

Nel pomeriggio del 15 settembre il Pontefice riposerà all'interno della Cittadella del Povero e della Speranza dove si incontrerà con Biagio Conte e con lo scultore monumentalista Rosario Vullo che ha preparato una scultura dedicata al Beato Pino Puglisi.

L'artista in questi giorni è al lavoro per la creazione del modello in gesso, anche se l'imponente scultura attende di essere definita in bronzo.

La grande scultura monumentale (alta circa 3 metri) avrà la possibilità di essere "vissuta", priva di ostacoli architettonici o alti basamenti, e sarà accessibile a tutte le persone che vorranno toccarla o vorranno addirittura farne parte.

Il complesso monumentale che raffigura il Beato Puglisi che abbraccia due bimbi, infatti, lascia uno spazio al centro per una terza persona in carne e ossa. L'artista, nel suo progetto, ha immaginato che ogni persona, giovanissima e non, sarà felice di divenire quel bimbo e di farsi una foto o un selfie con il prete di Brancaccio e i due suoi piccoli amici.

Per farne un'opera immortale serve la trasformazione in bronzo, che si ottiene con la fusione, tecnica molto costosa.
Per questo motivo partirà a breve una sorta di richiesta di adozione della statua da parte dei cittadini palermitani, e con il contributo dell'Associazione Insula Onlus.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X