Palermo, i sindacati ai vertici del Comune: "Lavoratori a rischio, l'amministrazione dia risposte"

Dopo mesi di attesa, le segreterie provinciali di Fp Cgil, Csa Ral e Uil Fpl protestano contro i vertici del Comune di Palermo e lo fanno con un'assemblea generale convocata ai Cantieri Culturali della Zisa, svoltasi questa mattina. Diversi i temi all'ordine del giorno, tra cui la stabilizzazione, l'aumento delle ore di lavoro del personale e il nuovo contratto decentrato 2018/2019.

"I lavoratori in scadenza di contratto sono circa 650 - ha detto Luciano Ficile dell Cgil Palermo - L'amministrazione non ha fornito alcuna soluzione, così come non ha fornito alcuna risposta in merito alla vertenza relativa all'aumento delle ore contrattuali dei lavoratori part time".

"La protesta scaturisce dalla vertenza per quanto riguarda il FES (Fondo Efficienza Servizi) dove il Comune ha proposto dei tagli che penalizzerebbero tutti i lavoratori - dice Nicola Scaglione del sindacato Csa Ral - L'amministrazione non ha ascoltato tutte le richieste delle parti sociali e ha tagliato i ponti continuando il dialogo che doveva essere costruttivo".

Nel video Luciano Ficile (Cgil Palermo), Nicolò Scaglione (Csa Ral) e Ilioneo Martinez (Uil Fpl).

 

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X