FITA

Spettacoli, conversazioni ed eventi: a Palermo l'edizione 31 della Festa del Teatro

Una settimana di spettacoli, conversazioni ed eventi a Palermo per la 31esima «Festa del Teatro», tradizionale appuntamento della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) che quest’anno ha scelto come meta la "Capitale Italiana della Cultura 2018».

Da domani al 9 settembre, nel capoluogo siciliano, approderanno tesserati provenienti da tutta Italia. Fita su scala nazionale riunisce oltre 1.500 compagnie e più di 25mila aderenti, mentre in Sicilia 120 associazioni e 1.500 iscritti. Oltre agli appuntamenti riservati ai partecipanti alla «Festa», Fita propone anche eventi aperti al pubblico e alla città. Il primo dal titolo «Conversazioni sul Teatro» è previsto mercoledì 6 settembre, alle 18, all’ex noviziato dei Crociferi, con il maestro puparo Enzo Mancuso dell’opera dei pupi del teatro Carlo Magno, l’attore e regista Lollo Franco, il regista Daniele Franci, la docente dell’università di Palermo Anna Sica e il consigliere comunale Gulio Cusumano.

Ad aprire l’incontro un breve saggio dell’opera dei pupi, prezioso patrimonio artistico della Sicilia. Venerdì 7 settembre alle 21.15, invece, appuntamento ad ingresso libero al teatro Orione con lo spettacolo «Azzurro Mare», scritto e diretto da Azzurra Viglianisi, 35enne catanese, regista, danzatrice e attrice della compagnia Liotru. L’artista è stata scelta per guidare l'edizione 2018 dell’'Accademia del Teatrò, residenza formativa che, nell’ambito della Festa, coinvolge una quindicina di giovani attori amatoriali di diverse regioni italiane. «Da siciliano - dice presidente nazionale Fita Carmelo Pace - sono onorato di accogliere qui la nostra festa. Abbiamo scelto Palermo perché in veste di Capitale Italiana della Cultura è lo scenario ideale per ribadire che il teatro amatoriale è un protagonista di spicco, come ci viene sempre più riconosciuto anche a livello politico e legislativo». La presidente regionale Fita Antonella Messina aggiunge: «Palermo e la Sicilia daranno il meglio di sé. Ci stiamo impegnando perché la bellezza e l'energia della nostra terra lascino un segno indimenticabile». Aperta al pubblico, infine, domenica 9 settembre, la visita animata al teatro Politeama, dove gli artisti della Fita, con la direzione artistica di Daniele Franci, faranno rivivere gli ambiente del teatro con le loro performance.

Ingressi a gruppi dalle 10 alle 12.30, gestiti dalla biglietteria del teatro (biglietto 5 euro).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X