COMUNE

Strisce blu a Bagheria, più tolleranza per le soste brevi e nuove fasce orarie

di
strisce blu bagheria, Patrizio Cinque, Palermo, Economia
Patrizio Cinque

Piccola rivoluzione per le strisce blu a Bagheria: più tolleranza per le soste brevi, la modifica delle fasce orarie e la revisione dei costi degli abbonamenti per i residenti sono i provvedimenti che verranno messi in atto dopo un confronto tra l'amministrazione comunale e commercianti e cittadini.

Tra le modifiche che entreranno da subito in vigore: la tolleranza per le soste brevi non a pagamento per un tempo massimo di 15 minuti, documentate da apposito disco orario o bigliettino con orario lasciato sul cruscotto, per facilitare esclusivamente gli acquisti veloci, concedendo, su tutte le strisce blu, una modifica alle fasce orarie al fine di farle coincidere con le aperture e chiusure delle attività commerciali, vale a dire dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, e tra le modifiche più importanti una revisione ai costi degli abbonamenti per i residenti che scende a 5 euro al mese, il semestrale costerà 30 euro a semestre, e l’annuale 50 euro. Coloro che hanno già fatto l’abbonamento verranno contattati per effettuare il rimborso o la rimodulazione dell’abbonamento in base alle nuove tariffe da applicare. I residenti dovranno essere in regola con il pagamento delle tasse comunali.

Per quanto riguarda la frazione marinara di Aspra verranno rivisti i costi degli abbonamenti per i residenti ma, essendo località turistica, gli orari resteranno diversi rispetto al resto del territorio Bagherese.

«Abbiamo deciso di rivedere alcuni aspetti del servizio delle aree di sosta a pagamento per favorire maggiormente cittadini e commercianti», ha spiegato il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque dopo l'incontro con le associazioni dei commercianti al quale hanno partecipato anche l’assessore alle Attività Produttive, Alessandro Tomasello, Italo Fragale di ConfCommercio, Pietro Paladino di Confartigianato, Giovanni Crivello di Casartigiani oltre a Salvatore Sorci della Uil e Michele Bartolone della Cisl.

Era poi già stato previsto dall’amministrazione comunale un coinvolgimento dei commercianti per la vendita di ticket direttamente presso i negozianti in modo da promuovere l’attività di vendita dei negozi con sconti su ticket se si acquista nei negozi convenzionati, anche questa azione verrà messa in campo.

«Voglio ribadire che le strisce blu non sono una tassa e non devono essere lette come un modo per gravare sui bagheresi, sono un’opportunità di finanziare servizi per i cittadini e di migliorarne altri che devono essere ottimizzati – sottolinea il sindaco Cinque – sto pensando al trasporto pubblico cittadino, al miglioramento della viabilità e del decoro urbano, alla possibilità di attivare servizi innovativi di mobilità urbana sostenibile che spero possano vedere la luce al più presto».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X