VIA RUGGERO SETTIMO

Crollo di Genova, a Palermo centri sociali in protesta davanti al negozio Benetton

crollo ponte morandi, protesta centri sociali benetton, Palermo, Cronaca
Gli striscioni di protesta dei centri sociali davanti al negozio Benetton, Palermo

"Basta profitti sulle nostre vite": è lo slogan degli striscioni con cui un gruppo di militanti dei centri sociali ha protestato questa mattina a Palermo davanti ai negozi Benetton in via Ruggero Settimo dopo il crollo del ponte Morandi di Genova.

Gli attivisti accusano la famiglia Benetton di avere responsabilità. "Questa tragedia - dichiarano in una nota -, l'ennesima, ci riporta davanti agli occhi il modo in cui i grossi imprenditori italiani con la complicità dello Stato centrale hanno gestito e  gestiscono la cosa pubblica".

"La gestione delle autostrade italiane è stata concessa dallo Stato alla famiglia Benetton- prosegue Giorgio Martinico, portavoce dei centri sociali di Palermo - che è la principale azionista della società Autostrade per l’Italia. Sono loro, dunque, che hanno la responsabilità di questa strage, insieme a tutti i politici che ne hanno favorito gli affari".

"Un meccanismo che si ripete anche in Sicilia - conclude - con il pagamento del pedaggio autostradale al Consorzio per le Autostrade Siciliane".

A. S.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X