Iniziative culturali e promozione turistica: presentata la Pro Loco Monreale

Ha avuto luogo ieri, presso piazza Guglielmo II, la presentazione della “Pro Loco”, associazione di volontariato riconosciuta a livello nazionale che ha da poco iniziato a prendere campo anche in territorio monrealese.

Tra gli obiettivi futuri dell’associazione si rilevano soprattutto l’intento di promuovere l’attività turistica nel territorio di Monreale, con la riabilitazione dell’Info Point, ormai da molto tempo difficilmente accessibile ai turisti; l’organizzazione di eventi culturali volti a rivalutare le eccellenze monumentali del territorio, alcuni luoghi naturalistici nei dintorni e, per prima cosa, le tradizioni che costituiscono da secoli un pilastro capace di rendere la cittadina famosa nel resto dell’Italia e del mondo.

Tra i prossimi progetti si vuole citare la proiezione della Via Crucis organizzata dalla stessa associazione nel mese di marzo; una visita guidata presso il bosco di Casaboli, un luogo dilaniato dalle calamità che merita certamente di essere riscoperto sotto una luce più consapevole; la realizzazione di una sfilata di abiti del periodo arabo-normanno, propriamente caratterizzante della cittadina monrealese, ed una conferenza sull’utilizzo dei beni comuni.

“Ci impegneremo al meglio per valorizzare questo territorio, per cercare di coinvolgere il singolo cittadino, facendo sì che possa adoperarsi con il massimo entusiasmo, ed il turista, in modo tale da fargli apprezzare appieno i beni patrimonio dell’UNESCO che Monreale ospita e che conservano indubbiamente un enorme potenziale artistico, storico e culturale. Ci attiveremo per trovare collaborazione con altre associazioni locali e ci aspettiamo di trovare la stessa collaborazione anche da parte del Comune di Monreale”, queste le parole della presidentessa dell’associazione, Miriam Frontini, appena ventiquattrenne.

L’organigramma dell’associazione è costituito da alcuni membri under 30, come nel caso della giovane presidentessa, ed anche da alcuni veterani dell’attività associativa, che forniranno gli strumenti necessari a guidare la neonata associazione nella promozione e nell’organizzazione attiva degli eventi.

Esperienza ed entusiasmo giovanile, questi gli elementi che si fondono da oggi in un unico grande progetto che ha l’obiettivo primario di restituire alla cittadina arabo-normanna il valore culturale per molto tempo rimasto sepolto sotto una rassegnata indifferenza: un messaggio forte è stato lanciato oggi dai cittadini, e la consueta geremiade si trasforma invece in un atteggiamento propositivo. La sfida è stata lanciata, speriamo che chi di dovere sappia coglierla al volo.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X