CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Da sentire

Oggi alle 21,30 al Castello a Mare arriva il cantautore romano Antonello Venditti con il suo "Umplugged tour 2018". L'atteso concerto rientra nell'ambito della rassegna "Porto d'Arte 2018).

Oggi alle ore 21 a Trappeto in piazza Umberto, la terza serata della rassegna Non solo classica avrà la speciale partecipazione di Francesco Buzzurro, uno dei più apprezzati e poliedrici chitarristi italiani, un punto di riferimento assoluto per il mondo della chitarra acustica, insignito di numerosi premi e riconoscimenti. Definito da Ennio Morricone “tra i più grandi al mondo perché capace di far fruire a tutti la musica colta”, ed eletto “miglior chitarrista jazz" in un sondaggio dei lettori indetto dalla rivista Guitar Player Magazine, con lo spettacolo “One Man Band” creerà musiche e atmosfere di grande suggestione. La serata, con la direzione artistica di Ambrogio D’Amico, sarà presentata dalla giornalista Anna Cane.

I più grandi successi di Gianni Morandi oggi alle 21 al Lido Sun Life Bach di Isola delle Femmine (Via dei Saraceni, 36). Da “Fatti mandare dalla mamma”, “Non son degno di te” a “Banane e lamponi” e “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, la band “Uno su mille” composta da Pako Valenza alle chitarre, Enrico Salerno alla batteria, Abramo Gambino al basso, Manlio Pindaro alle tastiere con la voce di Sasà Taibi, riproporrà i più grandi successi del cantante bolognese. Un ricco repertorio che rievocherà i brani musicali più noti e più amati della musica italiana, i successi del cantante apprezzato da tutte le generazioni. A seguire dance music 70/80/90 con il dj Nicola Giardina

A teatro

Incalzante, pieno di ritmo, ma soprattutto pronto a raccontare attraverso personaggi esistiti ed esistenti uno spaccato della nostra società. Ci sarà veramente da divertirsi oggi al Teatro Vito Zappala, di via Galatea 6/e, a Mondello. In scena, con inizio alle 21, “Non ci resta che sognare”, scritto e diretto da Carlo Comito, con la produzione dell’associazione “Il Nostro Quartiere” presieduta da Salvatore Alicata.

Da leggere

Gino Pantaleone presenterà, oggi alle ore 18, presso la sede dell'associazione Cerda Accanto, il suo libro "Servi disobbedienti. Leonardo Sciascia e Michele Pantaleone: vite parallele" edito da Dario Flaccovio, nell'ambito degli eventi dell'estate cerdese. Interverrà alla presentazione il sindaco di Cerda, Salvatore Geraci.

 

Da vedere

Una grande installazione a forma di spirale, in memoria di tutte le vittime di mafia. È l'ultimo lavoro dell'artista veneziano Gianfranco Meggiato, inserit0 nel programma di I-design tra i collaterali di Manifesta 12 e in Palermo Capitale Italiana della Cultura e a cura di Daniela Brignone che si potrà ammirare fino al 9 settembre a Piazza Bologni.

Si chiama Dialoghi Futuristi la mostra con oltre settanta opere del pittore futurista Pippo Rizzo che arriva fino al 16 settembre a villa Zito, in via Libertà. L'allestimento curato dalla pronipote del pittore futurista Giulia Gueci e dal professore Sergio Troisi si focalizza sulla straordinaria esperienza del Movimento futurista in Sicilia, mettendo in evidenza la rete di relazioni.

A 60 anni dalla sua nascita, Palermo rende omaggio a Keith Haring (1958-1990), uno degli artisti contemporanei più significativi del XX secolo, la cui popolarità è paragonabile a quella di Andy Warhol. Dal 29 giugno al 16 settembre 2018 saranno esposte nella splendida cornice di Villa Zito diverse opere dell’artista statunitense, provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private.

Nel Chiostro di San Domenico, in piazza San Domenico si può visitare la mostra di Max Serradifalco dal titolo "Earth Flags. Trascending Boundaries" che può essere visitata fino al 9 settembre.

Era il 1928 e tutto comincia da una Leica: Alexander Rodchenko ha 37 anni ed è convinto che tutto dipenda dall’angolazione. È l’unico modo per bilanciare l’immagine piatta e consolidata di una società,o, il primo grande fotografo russo antecedente alla Guerra Fredda. Grazie al lavoro della direttrice del Museo di Arti visive di Mosca, Olga Sviblova e al contributo della direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, Olga Strada, giunge a Palermo una selezione di 150 fotografie di Rodchenko, dai negativi originali degli anni Venti e Trenta. “Alexander Rodchenko. Revolution in Photography” arriva all’Albergo dei Poveri, a Palermo - che la ospiterà fino al 23 settembre – promossadall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana, coprodotta da Civita Arte e da Bridge Consulting, curata della State-Financed Institution of Culture and Education of the City of Moscow e di Multimedia Complex of ActualArts. Nel

Sovrapposizioni e stratificazioni; migrazione e integrazione. Sono alcuni dei temi attorno cui ruota il lavoro, fortemente politico, della fotografa tedesca Katharina Sieverding che ha selezionato quattordici opere che, con i loro mezzi formali e contenutistici, fanno riferimento al tema di Manifesta 12, la Biennale nomade che si aprirà il 16 giugno a Palermo. Inserita tra i Collateral di Manifesta 12, - e nel cartellone di Palermo Capitale Italiana della Cultura - Sieverding PALERMO è ospitata dal 14 giugno al 4 novembre negli spazi dell’Haus der Kunst ai Cantieri Culturali alla Zisa.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”, l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X