Palermo, nuovo restringimento in viale Regione e il traffico va in tilt: protestano gli automobilisti in coda

Traffico in tilt in viale Regione Siciliana, in direzione Trapani, a Palermo. Lunghe code e auto impantanate già a partire dalla rotonda di via Oreto. A causare gli ingorghi il nuovo restringimento all'altezza del cavalcavia di corso Calatafimi per proseguire i lavori di rifacimento del ponte.

Dopo l'intervento sulla parete laterale, gli operai sono ora al lavoro sulla parte inferiore della struttura e per questo è stata necessaria la chiusura parziale della carreggiata centrale, ridotta a una sola corsia (con la chiusura a turno della corsia di marcia e quella di sorpasso).

Un restringimento, in vigore almeno fino al 14 agosto, che sta causando non pochi disagi agli automobilisti soprattutto in vista dell'esodo di Ferragosto.

Tante le proteste giunte alla redazione del Giornale di Sicilia online (redazioneweb@gds.it). Come Antonio Cappadona, "Ma è ancora possibile che decine di migliaia di persone che la percorrono per andare a lavorare o per recarsi in aeroporto (sia quello di Palermo che quello di Trapani) debbano subire ancora questo ignobile e recidivo trattamento dall'inqualificabile amministrazione comunale che non ha ancora recepito che non si può  trattare così una cittadinanza che subisce  questi abusi nonostante le precedenti esperienze? Non si è capito ancora che questi lavori vanno fatti di notte è opportuno che questi gestori della cosa pubblica siano mandati a casa.  Quanti hanno perso l'aereo per aver percorso forse neppure tre km in 40 minuti circa?".

Così come avvenuto per il ponte Corleone, anche stavolta gli interventi potranno essere eseguiti di notte e nei giorni festivi e prefestivi «riducendo, nei limiti di quanto possibile - si legge nell'ordinanza, il nocumento arrecato alla quiete pubblica ed alla circolazione veicolare».

Questi lavori rientrano negli interventi di manutenzione nei cavalcavia di viale Regione Siciliana, nell’ambito dell’accordo quadro di ponti e cavalcavia di proprietà o competenza comunale gestito dall’ufficio Infrastrutture e servizi a rete di Palazzo delle Aquile.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X