CALCIO

Palermo, che sofferenza: in Coppa Italia passa ai rigori con il Vicenza

di
coppa italia, palermo vicenza, Palermo, Qui Palermo
Rajkovic autore dei due gol del Palermo

Si risolve ai rigori il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia del Palermo, che riesce ad avere la meglio sul Vicenza dopo una gara in bilico per tutti i 120 minuti.

Una squadra, quella di Tedino, che ha mostrato gli stessi limiti della stagione scorsa con l'aggravante di trovarsi davanti ad una squadra di una categoria inferiore. La manovra rosa appare da subito farraginosa, con un lungo possesso palla che si perde negli ultimi 30 metri.

Bisogna aspettare il 24' del primo tempo per un'azione degna di nota, con un tiro dalla distanza di Trajkovski. Dal 30' i rosa sembrano crederci di più e cercano la porta con insistenza: al 31' Nestorovski, a cui Tedino ha affidato la fascia di capitano, si fa anticipare da Bizzotto al momento di concludere una facile occasione, confermando il suo periodo nero in fase realizzativa.

Un minuto dopo è Trajkovski a riprovarci schiacciando verso la porta un bel traversone di Salvi, ma Grandi si supera e devia in angolo.

Ancora Palermo al 37' con un bolide di Murawski che fa la barba all'incrocio dei pali. Un minuto dopo Nestorovski spara sul portiere da buona posizione. Sul finire del primo tempo il

Vicenza prende coraggio e si affaccia dalle parti di Brignoli: il tiro di Giacomelli è però intercettato da Murawski e finisce in angolo.

Il secondo tempo riprende con un Palermo più attendista e il Vicenza alza il baricentro, grazie anche all'innesto di Tronco sulla mezzala.

A cinque minuti dalla fine ancora un miracolo di Grandi salva il Vicenza: il portiere vicentino vola e toglie dall'angolino una sassata dell'appena subentrato Haas.

È lo stesso centrocampista svizzero a fare la frittata al secondo minuto di recupero, atterrando in area Zarpellon. È rigore e Giacomelli dal dischetto non sbaglia. Sembra finita ma due minuti dopo è Rajkovic, con un preciso colpo di testa, a ristabilire la parità e a far tornare dentro quei tifosi che stavano già guadagnando l'uscita dal Barbera.

Ancora 30 minuti, per una gara che sembra non finire più. Inizia male il Palermo, concedendo al Vicenza il gol del nuovo vantaggio: il tiro a giro di Tronco è una pennellata e Brignoli non ci arriva. Ma al 117' ancora Rajkovic, ancora di testa, riporta tutto in parità: 2 a 2. Il Palermo ci crede e anche il pubblico si accende, ma non basta, l'arbitro non concede recupero: si va ai tiri dal dischetto.

Alla fine saranno decisivi gli errori di Gashi e Stevanin. Il Palermo passa il turno ma Tedino e Foschi hanno molto da lavorare, il primo sull'assetto della squadra, il secondo in queste ultime settimane di calciomercato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X