Caldo a Palermo... e alla Vucciria spunta una piscina: "L'abbiamo comprata per i bambini"

Estate 2018 caldo e afa e nuovi rimedi dei palermitani. Così vicino alla piazza della Vuccira, precisamente in vicolo Sant'Andrea, è spuntata una "piscina fai da te". Ed è subito polemica in rete tra i difensori dei bambini "meno abbienti che hanno il diritto di fare il bagno" e chi invece grida all’indecenza.

L’anno scorso  fecero scandalo le persone che facevano il bagno nella fontana del Garraffello. L’iniziativa è delle famiglie di due stabili in piazza Sant’Andrea e naturalmente la piscina si trova sul suolo pubblico.

L’assessore alle Politiche sociali di Partinico, Rosi Pennino: “Se fossi arrivata prima a Partinico, l'avrei fatta diventare comunale. ..una cosa così. Bellezza allo stato puro.  In questa iniziativa in pieno centro storico, a Palermo, c'è la sintesi di tutte quelle parole difficili del sociale.. che spesso fanno solo confusione e non servono a nulla”.

C’è invece chi urla al degrado come Giuliana: “Ho letto cose come ‘geniale’, ‘ahhh questa è la vera Palermo’, ‘che idea fantastica’. Ok, no. Questo è il degrado. Questo è uno dei manifesti di una evoluzione che non avverrà mai. Poi ragazzi, due domande non se l'è ancora fatte nessuno sulla provenienza della piscina? Io mi vergogno. Mi vergogno per i turisti che passeggiando alla Vucciria si trovano davanti le favelas e mi vergogno di voi che vi esaltate definendola una roba da geni.

C’è chi difende i bambini della Vucciria come Sandro: “Questa è la Palermo che vogliamo e voi radical chic che vi indignate alla vista di bambini felici che sguazzano in piscina, se non vi sta bene, non guardateli. Quello è il loro mondo, la Vucciria è la loro borgata e la borgata è di chi ci nasce e ci vive...Non tutti hanno la possibilità di andare nei resort e allora i resort ce li creiamo con autodeterminazione... Guai a chi tocca la piscina di picciriddi da Vucciria!!! Troverete le barricate!!! Dalla parte opposta della barricata c’è anche chi mostra un po’ di invidia per non aver avuto la stessa idea e ci sono perfino bambini delle aree vicine che buttano un occhio ogni tanto per capire se possono usufruirne anche loro”.

C’è chi come Danilo chiede l’intervento dei vigili urbani: “Ovviamente i vigili non vedono nulla. O sono in ferie o sono dentro le auto con aria condizionata accesa”.

Nel video le interviste a Mario Saggio, proprietario piscina, e al signor Maddalena , residente nel quartiere.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X