Palermo, l'ex M5s Gelarda è il nuovo capogruppo della Lega in Consiglio comunale

Igor Gelarda, l'ispettore di polizia, eletto tra le fila del M5s, passa ufficialmente alla Lega di Matteo Salvini e sarà capogruppo in Consiglio comunale a Palermo, lavorando in stretto rapporto con Fabio Cantarella, assessore della Lega al comune di Catania.

Il "battesimo" questa mattina, nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato il commissario della Lega in Sicilia Stefano Candiani.

Sarebbero almeno altri tre i consiglieri pronti a transitare nel nuovo gruppo della Lega a Sala delle Lapidi e a Gelarda, che come Cantarella, sarà responsabile Lega degli Enti Locali, spetterà il compito di formare un nutrito gruppo consiliare, gestendo l'eventuale adesione di altri consiglieri e amministratori comunali di altre città della provincia di Palermo.

Per la Lega in Sicilia al centro dell'azione politica ci sono lo sviluppo del territorio e collegato ad esso il lavoro. La sicurezza, l'identità siciliana e il rispetto delle leggi. Tutto improntato ai principi della legalità.

"Per la sua storia politica e la sua professione, il percorso della Lega a Palermo, come in tutto il Paese, sarà improntato alla legalità. Le richieste di adesione sono tante, l'interesse alla Lega in Sicilia cresce a vista d'occhio - ha detto Stefano Candiani - a vari livelli istituzionali e da molti territori. Chi come Igor Gelarda, di cui apprezzo il rigore e la determinazione, sceglie di impegnarsi per la crescita della Lega in Sicilia, deve avere ben chiaro che non ci interessa arruolare sostenitori indistintamente o tesserare vecchi arnesi della politica dediti all'opportunismo: occorre fare da filtro, sulle scelte e sul percorso delle persone che vogliono iscriversi alla Lega".

"Accolgo con entusiasmo la responsabilità del nuovo incarico di responsabile degli Enti Locali per la Lega e sarò sempre attento ai problemi della mia città e della Sicilia - ha detto Gelarda-. A breve appronteremo un adeguato piano di azione per gli interventi concreti di cui la Sicilia ha bisogno".

immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X