INFRASTRUTTURE

Palermo, dopo due anni riapre il Velodromo ma per la tribuna si dovrà aspettare ancora

di
coime, football palermo, velodromo palermo, Emilio, Emilio Arcuri, Mario Scotto, Palermo, Economia
Il Velodromo di Palermo oggi, dopo i lavori di ristrutturazione

Dopo due anni riaprono i cancelli del Velodromo "Paolo Borsellino" di Palermo. I lavori di ristrutturazione procedono ed entro la fine dell’anno potrà essere di nuovo utilizzato. Finora sono stati spesi 500 mila euro, utilizzati soprattutto per sistemare le gradinate e l'impianto elettrico.

“Sono stati anche ristrutturati i servizi igienici sotto le tribune – spiega l’assessore comunale alle Infrastrutture, Emilio Arcuri –. Abbiamo fatto insediare gli uffici del Coime dentro il Velodromo in modo tale la zona sia presidiata e si riescano a prevenire nuovi furti e vatti vandalici”.

“I lavori sono stati portati avanti con le maestranze comunali, spendendo denaro solo per l’acquisto di materiali”, precisa Arcuri.

In questi giorni gli operai del Coime stanno lavorando adesso sul campo: “Il prato in erba sintetica sarà omologato e potrà essere utilizzato sia per gli incontri di football sia per quelli di calcio femminile e maschile”.

L’unica vera incognita dei lavori di ristrutturazione è la  struttura che sovrasta la tribuna coperta. “La pensilina è fatta di legno. Bisognerà effettuare delle indagini per capire se sarà necessario solo un intervento di ristrutturazione parziale o completa – dice il capo area del settore tecnico del Coime, Mario Scotto –. In ogni caso i lavori dovranno essere appaltati e non conosciamo i tempi per il completamento. I seggiolini della tribuna coperta sono già stati acquistati e devono essere montati. Intanto, il Velodromo potrà essere aperto al pubblico ugualmente anche perché la tribuna scoperta può ospitare fino a 8 mila posti”.

L’impianto di illuminazione è stato in parte ripristinato: “Amg si deve occupare dell’illuminazione delle torri faro – puntualizza Scotto –. Tutti gli impianti sono stati realizzati con lampadine a led”.

Già in ordine e pulita tutta l’area verde attorno al Velodromo, sono stati anche sostituiti i cancelli.
Finora sono stati spesi centomila euro per l’acquisto dei seggiolini, "altri centomila euro per i materiali edili e i cancelli e trecentomila euro per gli impianti d’illuminazione", conclude Scotto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X