Ex Pip, Cisl: "Precari da 18 anni, hanno diritto ad avere una dignità"

Ritardi nei pagamenti, ferie non pagate, una stabilizzazione attesa 18 anni e che ancora non arriva. Quasi un’odissea per i lavoratori ex Pip siciliani, un bacino di circa 2500 dipendenti sparsi tra ospedali, enti pubblici e privati, ma anche avvocati, ingegneri, ragionieri.

Per loro 18 anni di precariato. Nei giorni scorsi la speranza di poter essere finalmente assunti, il governo regionale aveva approvato nella finanziaria la stabilizzazione per tutti loro ma puntuale è arrivato lo stop del Consiglio dei ministri che ha così acceso la rabbia dei precari nell’Isola.

Intervista a Mimma Calabrò, Fisascat Cisl

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X