Strage di via D'Amelio, al Parco Uditore di Palermo piantati alberi in ricordo delle vittime

Parco Uditore omaggia il procuratore aggiunto Paolo Borsellino e gli agenti della polizia di Stato Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina che persero la vita esattamente 26 anni fa nella strage di via D'Amelio.

In ricordo delle vittime dell'attentato mafioso sono stato piantati alcuni alberi all'interno del Parco, in una delle tante iniziative con cui Palermo commemora quel tragico evento.

Tra queste anche «Coloriamo via D’Amelio», un "campus" per bimbi con attività ricreative, giochi e letture proprio nella via in cui avvenne l'attentato. Centocinquanta bambini di sei scuole hanno partecipato anche a laboratori nell'ambito del progetto "Lo sport è un diritto per tutti". Con in bambini ci sono anche il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, il sindaco Leoluca Orlando, e Rita Borsellino.

''Verità e giustizia - ha detto il ministro - sono valori importanti per la vita dell’uomo. A questi si aggiunge la ricerca della libertà personale. Ricordiamo oggi questa tragedia che ha un valore simbolico forte che vuole trasmettere ai ragazzi dei valori importanti. La scuola vuole trasmettere anche valori legati a quel senso etico e di partecipazione che oggi sono da ricercare individualmente e collettivamente".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X