Palermo ricorda Paolo Borsellino: targa in sua memoria e "Agende Rosse" in marcia su monte Pellegrino

Una targa dedicata a Paolo Borsellino, a scoprirla il sindaco di Palermo Leoluca Orlando alla presenza di Rita Borsellino. È stato questo uno dei momenti salienti del dibattito svoltosi all’Albero della Pace, a pochi metri dal luogo in cui esplose l’autobomba, "Semi di memoria operante. Dedicato a Paolo, Agostino, Claudio, Emanuela, Vincenzo, Walter", organizzato a cura del Centro studi «Paolo Borsellino».

Il primo cittadino di Palermo ha presenziato all'evento ricordando il magistrato ucciso dalla mafia il 19 luglio del 1992: "È difficile esprimere ciò che si sente - dice Orlando - da una parte tanta vergogna ma dall'altra tanto orgoglio. La vergogna di uno Stato che ha impiegato 26 anni per accertare la trattativa Stato-mafia, ma anche l'orgoglio di una città che si ribella, che dice no, che non chiude gli occhi e la bocca e ricorda Paolo Borsellino qui davanti a questo albero di ulivo".

Subito dopo la cerimonia un corteo delle "Agende Rosse" è partito da via D'Amelio per intraprendere la salita di monte Pellegrino, onorando così Paolo Borsellino.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X