TRAVOLTA DA UN'ONDA

Da Isola delle Femmine a Palermo: fiori, lacrime e dolore per l'addio a Martina

di

Un saluto nella sua Cruillas, l'altro dove un'onda se l'è portata via, in quel mare che lei amava tanto. Il quartiere di Palermo e Isola delle Femmine si sono uniti nelle ultime ore nel dare l'ultimo saluto a Martina Bologna, la ragazza di tredici anni morta lunedì in ospedale dopo che un'onda l'aveva travolta sabato mattina. La storia di Martina ha commosso tutta la città e non solo, soprattutto per la generosità del genitori, che hanno deciso di donare gli organi della figlia, salvando così la vita ad altre quattro persone. Centinaia di persone si sono riunite  nel Santuario Maria Santissima del Rosario di Pompei per il funerale di Martina, tra lacrime e abbracci di dolore, puro dolore.

C'erano i parenti, gli amici e i compagni di scuola che non hanno voluto lasciare "Marti" da sola per questo ultimo, straziante viaggio. Tutti ricordano il suo grande, grandissimo sorriso, i suoi bellissimi occhi che ti conquistavano. Aveva sostenuto gli esami di terza media da qualche giorno, a settembre avrebbe iniziato "una nuova vita", al liceo.

Anche da Isola delle Femmine, dove è avvenuto l'incidente che poi è costato la vita a Martina, hanno voluto ricordare la tredicenne con una piccola cerimonia di preghiera, vicino al lido "La Scogliera Azzurra". Calogero e Cosimo Favaloro, i due bagnini che hanno fatto di tutto per tentare di salvare la vita a Martina, hanno deposto una corona di fiori sul luogo della tragedia.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X