APPALTI

Palermo, dalla Regione 30 milioni per mettere in sicurezza Monte Pellegrino

di
appalti sicurezza monte pellegrino, dissesto idrogeologico, Maurizio Croce, Nello Musumeci, Palermo, Economia
Monte Pellegrino

Trenta milioni per mettere in sicurezza Monte Pellegrino. Il bando di gara per i lavori è stato pubblicato alla fine di giugno e scadrà alla fine di questo mese: il 30 luglio. Dopo l’aggiudicazione dell’appalto dovranno trascorrere sessanta giorni per il progetto definitivo e trenta per quello esecutivo.

Questo significa che entro la fine di quest’anno si potrebbe muovere qualcosa. Ma è soltanto un’ipotesi. Successivamente si procederà alla gara d’appalto per i lavori di consolidamento, già finanziati all’interno del Patto per lo sviluppo della città di Palermo con 30,5 milioni di euro.

Un piano di appalti - curato dagli uffici del commissario contro il dissesto idrogeologico della Regione, diretti da Maurizio Croce – che dovrebbe portare anche alla riapertura di tutte le vie d’accesso al monte.

"Finalmente si interviene per mettere in sicurezza a Palermo Monte Pellegrino – commenta il presidente della Regione, Nello Musumeci, che è anche commissario per il dissesto idrogeologico –. Il finanziamento delle progettazioni rientra all’interno delle somme per gli interventi di sicurezza del suolo e delle acque, con l’obiettivo di accelerare i progetti relativi alle opere di tutela del territorio".

Quattro i lotti interessati: zona nord (855mila euro), zona nord-est (510mila euro), zona centro orientale (314mila euro) e zona Sud (1,2 milioni di euro).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X