CARABINIERI

Palermo-Frosinone, un tifoso arrestato e un altro denunciato

Due giovani palermitani cercano di entrare allo stadio dopo aver assunto droghe e aver aggredito i carabinieri e un altro con addosso un paio di forbici e un coltello.
I due hanno cercato di entrare allo stadio Barbera per la finale di andata dei play off Palermo Frosinone, ma i carabinieri ne hanno fermato uno in evidente stato di alterazione psicofisica.

I militari gli hanno chiesto di fornire le sue generalità ma lui ha rifiutato e li ha aggrediti. Così per L.C.D. sono scattate le manette. Il ragazzo era già sottoposto ad un avviso orale. È stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella tarda mattinata di oggi è stato giudicato presso il tribunale di Palermo. A seguito della richiesta di patteggiamento, è stato condannato a  quattro mesi di reclusione con pena sospesa ed è stato liberato.

Sempre i  carabinieri della compagnia di Palermo San Lorenzo hanno controllato R.G, palermitano di 19 anni. Il giovane aveva addosso un paio di forbici ed un coltello della lunghezza di 12 centimetri. Il diciannovenne è stato denunciato in stato di libertà con l’accusa di porto di armi e oggetti atti ad offendere.

S.I.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X