Incidente di Monte Pellegrino, ai funerali striscioni e lacrime per l'ultimo saluto a Piero Torres

"I vostri sorrisi non si spegneranno mai", "Sarete i nostri angeli per sempre", "Tanto un fratello è per sempre". Sono le frasi scritte da amici e familiari di Piero Torres e Simona Messina, i due ragazzi morti domenica mattina a Palermo in un incidente in via Monte Ercta, sul Monte Pellegrino.

Questa mattina i funerali del giovane Piero, tenuti nella chiesa di San Raffaele Arcangelo al Villaggio Santa Rosalia,  quartiere in cui viveva il ragazzo. Volti increduli e distrutti dal dolore, quelli dei familiari e dei tantissimi amici che hanno dato l'ultimo saluto al loro giovane amico.

"Un fratello", dicono col volto pieno di lacrime gli amici più intimi, quelli di sempre, quelli con cui Piero ha condiviso i momenti pi importanti della sua vita spezzata troppo presto da un tragico incidente.

La Procura intanto ha aperto un’inchiesta sulla morte di Simona Messina e Piero Torres. Un atto necessario anche per poter compiere tutti gli accertamenti sulla vicenda, dall’autopsia alle perizie per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente, ancora del tutto incerta. La Mercedes Classe A con a bordo i due ventottenni ha fatto un volo di quasi cento metri, intorno alle 4 della notte tra sabato e domenica, sfondando il guard rail e precipitando nel vuoto.  Quella strada è chiusa da 5 anni e non dovrebbe essere percorsa.

I vigili hanno appurato che la vettura stava percorrendo la strada in direzione di Mondello: probabilmente Piero Torres stava accompagnando a casa la ragazza, che abitava nella zona di San Lorenzo, e quella era la strada più veloce per arrivare a destinazione.

immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X