Confisca ai boss Graviano, la finanza: "Cosa nostra guarda con interesse ai distributori di benzina"

"L'attività di cosa nostra guarda con grande interesse ai distributori di benzina. È un dato che emerso nel tempo grazie all'intensa attività di indagine. L'azione dello Stato e della guardia di finanza è stata costante nel rinvenire questi interessi e sequestrare", dichiara Danilo Persano, tenente colonnello del nucleo economico-finanziario della guardia di finanza di Palermo, intervistato in merito alla confisca dei beni attuata nei confronti dei fratelli Graviano, boss mafiosi mandanti dell'omicidio di Padre Pino Puglisi e tra i responsabili delle stragi di Capaci e via D'Amelio.

"Oggi i patrimoni vanno a confisca - aggiunge -, cioè passano dalle mani dei mafiosi a diventare beni per la collettività".

immagini di Marcella Chirchio

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X